Quanto costa un primo appartamento da soli?

Hai deciso di lasciarti alle spalle la vita con la mamma? O ne hai abbastanza di condividere l’appartamento con altri? Allora stai per imboccare la strada verso un’abitazione tutta tua. Oltre a molta libertà, il tuo primo appartamento comporta però anche dei lati negativi, ad esempio sul piano economico. Ti spieghiamo cosa dovrai aspettarti e come risparmiare denaro durante il trasloco.

Quanto costa un primo appartamento da soli?

Le informazioni più importanti a colpo d’occhio

Di quanti soldi ho bisogno per lasciare l’attuale abitazione?

Il tuo affitto non dovrebbe superare un terzo del tuo reddito. Quando ti trasferisci in un appartamento in autonomia dovrai innanzitutto aggiungere la cauzione. Solitamente si tratta di tre mensilità. Indipendentemente dall’entità dell’affitto, per lasciare la casa dove vivi ora dovrai quindi avere perlomeno quattro mensilità da parte per poterti permettere questa mossa.

Quali sono i costi connessi a un appartamento?

Oltre al canone d’affitto e ai costi aggiuntivi, il primo appartamento tutto per te comporta anche diverse spese accessorie che dovrai tenere presente nei tuoi calcoli. Ci sono i costi operativi, ad esempio per acqua e luce, nonché i costi fissi mensili come le tariffe per internet e TV, il canone Serafe e i premi assicurativi.

Il budget per il primo appartamento

Prima di cominciare a imballare i tuoi averi e riempire la valigia, dovresti avere ben chiaro quali sono i costi che dovrai sostenere durante il trasferimento nel tuo primo appartamento. Per ottenere una visione d’insieme, può essere utile preparare un bilancio in cui elencare tutte le entrate e le uscite. Affinché tu sappia cosa devi considerare come locatario abbiamo preparato qui un elenco di tutti i punti principali.

Costi dell’appartamento

Canone d’affitto

I prezzi degli affitti in Svizzera sono molto diversi a seconda delle regioni e delle città. Se cerchi un appartamento in centro, senza dubbio dovrai pagarlo di più rispetto a un’abitazione in periferia o in campagna. Soprattutto in città come Zurigo o Ginevra gli affitti possono raggiungere cifre abbastanza elevate. Ma, indipendentemente dalla posizione dell’appartamento che sceglierai, tieni presente che l’affitto non deve superare un terzo del tuo reddito. Idealmente, dovrebbe anzi costare di meno: soprattutto se è il primo appartamento, vale la pena tenersi un po’ di margine.

Costi aggiuntivi

I costi aggiuntivi solitamente sono calcolati direttamente assieme al canone d’affitto. Vengono pagati in acconto e poi aggiustati a fine anno secondo i consumi effettivi. A occhio puoi calcolare ca. 3.- franchi per metro quadrato. Ma anche se paghi questi costi ogni mese assieme all’affitto, potresti comunque ricevere un conguaglio poco simpatico alla fine dell’anno. In questi casi vale la pena aumentare l’anticipo che paghi mensilmente.

Cauzione

Nella maggior parte dei casi, la cauzione per un appartamento in affitto corrisponde a tre mensilità. Quando lascerai l’appartamento, tuttavia, riceverai immediatamente l’intera somma, a meno che tu non abbia causato danni ingenti. Nel caso di un trasloco la cauzione può inghiottire una gran parte dei tuoi risparmi. Per questo, può essere una buona idea eventualmente stipulare un’assicurazione sulla cauzione. Con questa opzione, tu pagherai un contributo annuale e la banca garantirà in cambio la tua cauzione.

Costi ricorrenti

Elettricità

Il tuo consumo di energia elettrica non è compreso nei costi aggiuntivi. Normalmente, riceverai ogni trimestre una bolletta separata da parte del fornitore di energia. Il prezzo medio è attualmente di 21 cent/kWh e in media un’abitazione da una persona consuma ca. 2000 kWh l’anno. Per stimare i tuoi consumi di energia elettrica la maggior parte dei fornitori mette a disposizione anche un calcolatore di costi. Inoltre, solitamente è possibile scegliere fra modelli più economici o più cari.

Internet e TV

Molto probabilmente non vorrai rinunciare alla connessione a internet. Gli abbonamenti più economici partono da ca. 25 franchi al mese. Se possiedi anche un televisore, spesso esistono offerte combinate che includono anche la TV. Un abbonamento per internet e TV assieme di norma parte dai 40 franchi al mese. Prima di scegliere il fornitore del servizio, consigliamo di utilizzare un portale di confronto per comparare i prezzi dei diversi abbonamenti.

Assicurazione mobilia domestica

Se lasci la casa dei tuoi genitori, abbandoni anche la polizza casa che loro hanno stipulato. È vero che l’assicurazione mobilia domestica non è obbligatoria nella maggior parte dei Cantoni (fanno eccezione Nidvaldo, Vaud, Friburgo e Giura), tuttavia proteggere il tuo mobilio contro i danni può rivelarsi una scelta saggia. Per un appartamento medio nella città di Zurigo i premi annuali per un’assicurazione di questo tipo partono da 180 franchi. Anche in questo caso, è senza dubbio utile confrontare i prezzi. Molto spesso l’assicurazione mobilia domestica viene offerta in combinazione con l’assicurazione di responsabilità civile privata. Talvolta esistono anche offerte separate per i giovani adulti, che solitamente sono più convenienti oppure presentano determinati vantaggi.

Serafe

In Svizzera il canone radiotelevisivo (Serafe) è obbligatorio per tutte le economie domestiche, indipendentemente dall’effettivo utilizzo di radio e televisione. Il canone viene calcolato annualmente e ammonta a 335 franchi per economia domestica privata.

Costi una tantum

Arredamento

Affinché tu ti senta a tuo agio e possa rilassarti in un ambiente accogliente, avrai naturalmente bisogno di mobili e altre attrezzature. Tra i costi una tantum, a pesare saranno soprattutto i mobili nuovi e gli oggetti di arredamento. Ma anche qui c’è del potenziale di risparmio: possiedi già qualche pezzo di mobilio che puoi portare con te? O forse qualche tuo amico vuole liberarsi del divano e non sa a chi regalarlo? Sui siti web di arredamento di seconda mano, ai mercatini dell’usato oppure di antiquariato troverai senza dubbio dei tesori nascosti con cui poter arredare le tue quattro mura. Nella nostra checklist per il primo arredamento potrai verificare se hai già quello che ti serve per allestire al meglio la tua nuova casa.

Materiale di imballaggio / ditta di trasporti

Farne a meno è proprio impossibile: chi vuole trasferirsi ha urgente bisogno di materiale di imballaggio. In media avrai bisogno di ca. 10 scatoloni per stanza. Il prezzo per gli scatoloni economici parte di norma dai 2.50 franchi l’uno. L’opzione ancora più economica è ottenere scatole e cartoni tramite siti di seconda mano, gruppi Facebook o il tuo giro di amici.

Se non hai alcuna voglia di imballare tutto, potrebbe essere una buona idea affidarsi a una ditta di traslochi. Il costo dipenderà da diversi fattori. Per ulteriori informazioni, consulta il nostro articolo sulle ditte di traslochi.

Nuovo indirizzo e domanda di spedizione secondaria

Quando ti trasferisci, è fondamentale che tutti i tuoi contatti rilevanti e le aziende ricevano il tuo nuovo indirizzo. Ci riferiamo ad esempio all’assicurazione, ai fornitori di servizi internet o per il cellulare, al tuo datore di lavoro o alla banca. Nella maggior parte dei casi può essere utile presentare alla Posta una domanda di spedizione secondaria. In questo modo eviterai che le lettere più importanti non raggiungano il tuo nuovo indirizzo, nel caso in cui avessi dimenticato di modificare l’indirizzo su qualche documento. Una domanda di spedizione secondaria dura sei mesi e richiede il pagamento una tantum di 35 franchi.

I nostri consigli per risparmiare

Tenere sotto controllo i costi aggiuntivi: ciò che il locatore del tuo appartamento può fatturarti è disciplinato con chiarezza e dev’essere elencato nel contratto d’affitto. Ti consigliamo di tenere sempre sotto controllo la situazione e di parlarne con il proprietario di casa in caso di irregolarità.

Risparmiare elettricità: con un paio di trucchi puoi risparmiare facilmente elettricità, e quindi denaro. Qui ti illustriamo i consigli principali.

Condividere il Wi-Fi: può darsi che i vicini siano disponibili a condividere con te la connessione Wi-Fi. In questo modo, entrambi risparmierete sul prezzo di internet.

Scoprite i nostri altri consigli e suggerimenti utili sul tema "primo appartamento".