Arredare il soggiorno: come renderlo accogliente

Prego, entrate! Nel soggiorno si riuniscono parenti e amici, si gioca, si parla, si ride e alla sera si conclude la giornata sul divano. Motivi più che sufficienti per pensare bene all’arredamento di questa stanza. Ecco alcuni consigli e idee per arredare il soggiorno in maniera moderna e confortevole.

1. Questione di spazio: soggiorno grande o piccolo?

Le dimensioni del tuo soggiorno non incidono in alcun modo sul comfort e sulla giusta atmosfera. L’importante è che tu scelga l’arredamento e i mobili più adatti in base alle dimensioni. In questo modo è possibile arredare qualsiasi stanza in maniera moderna, armoniosa e ricca di stile. Non è ad esempio consigliabile collocare mobili grandi e pesanti in una stanza di piccole dimensioni o, viceversa, mobili piccoli e sottili in una stanza molto ampia. Prima di riflettere concretamente su quale aspetto dovrebbe avere il tuo soggiorno, è una buona idea rendersi conto delle dimensioni e delle proporzioni della stanza, in modo da poter scegliere con abilità il giusto arredamento.

Poco spazio: consigli per arredare un soggiorno di piccole dimensioni

  • In linea di principio, la luce e pavimenti il più sgombri possibile fanno sembrare più grande una stanza di piccole dimensioni.
  • I colori chiari e delicati hanno lo stesso effetto. Osa tranquillamente con il colore, perché le pareti totalmente bianche risultano asettiche e poco confortevoli. La soluzione migliore è scegliere mobili e decorazioni tono su tono con la tinta delle pareti.
  • In generale, nelle stanze di piccole dimensioni è meglio optare per mobili piccoli o, per meglio dire, mobili sottili, che possono tuttavia risultare confortevoli e accoglienti. Assicurati che i tuoi mobili lascino passare la maggior quantità di luce possibile. Nel caso di divani e comò, puoi ottenere questo risultato ad esempio con gambe alte e sottili. In questo modo, diventa automaticamente visibile una porzione maggiore di pavimento. Le poltrone o sedie con intreccio (ad es. in rattan) sono moderne, leggere e lasciano passare la luce.
  • Gli specchi sono un’ottima soluzione per conferire maggiore ampiezza a stanze di piccole dimensioni. Posiziona ad esempio un grande specchio rotondo sulla credenza contro la parete. Rifletterà la luce e donerà un tocco di eleganza all’ambiente.
  • Il tuo soggiorno è stretto o ha soffitti bassi? Scegliendo i motivi giusti puoi far sembrare la stanza più ampia: le righe orizzontali aumentano la larghezza e quelle verticali l’altezza. Puoi ricorrere alle righe attraverso i quadri e le pareti oppure puoi crearle con i mobili giusti (ad es. con una credenza lunga e bassa).
  • Il nostro consiglio: le stanze di piccole dimensioni possono risultare piene e sovraccariche più rapidamente. Pertanto, non esagerare con le decorazioni e i quadri. In questo caso vale il principio «less is more». Lascia luce e spazio sufficienti agli elementi di arredo per metterli in risalto e creare un’atmosfera calma e armoniosa nella stanza.

Molto spazio: consigli per arredare un soggiorno di grandi dimensioni

  • In una stanza ampia hai naturalmente molte più possibilità a disposizione per disporre il tuo arredamento. In questo caso, vale il principio seguente: le stanze di grandi dimensioni dovrebbero contenere mobili e accessori altrettanto grandi. Gli elementi di arredo piccoli tendono a perdersi e a risultare fuori posto.
  • Un soggiorno grande si sposa bene con colori scuri e intensi. Se opti per questo tipo di tonalità, dovresti però tinteggiare con un colore scuro soltanto una parete come punto focale della stanza, altrimenti potrebbe diventare troppo cupa.
  • Sfrutta lo spazio: nelle stanze di grandi dimensioni, non tutti i mobili dovrebbero essere appoggiati direttamente alla parete. Questa disposizione li rende marginali e lascia un grande vuoto al centro. Sposta un po’ il divano nella stanza, magari proprio fino al centro, rendendolo il fulcro del soggiorno, per un effetto elegante e moderno. Le librerie possono fungere da divisori e rientrare anche tranquillamente nella stanza.
  • Disponi di un soggiorno/sala da pranzo combinati? In questo caso ti consigliamo di separare tra loro a livello visivo le singole zone. Puoi farlo ad esempio con tappeti, divisori oppure con materiali o colori diversi. Ma attenzione: anche se scegli colori e materiali differenti, questi devono comunque essere abbinati e non provenire da mondi totalmente incompatibili.
  • Adori l’Home Cinema? In tal caso puoi dotare il tuo soggiorno di un proiettore e di un telo di proiezione e rinunciare al televisore. Il telo può essere fissato al soffitto e srotolato soltanto quando ti serve. Tutti i tuoi amici ti invidieranno.
Arredare il soggiorno: come renderlo accogliente

2. Una linea chiara: quale stile fa al caso tuo?

Ora che ti sei occupato delle dimensioni della stanza e sai a che cosa devi prestare attenzione, puoi pensare a quale stile di arredamento ti piace. Puoi trarre ispirazione su piattaforme come Instagram o Pinterest. Rifletti su che cosa ti piace. Preferisci un arredamento minimal e discreto? Il moderno design minimalista o il popolare stile scandinavo potrebbero fare al caso tuo. Oppure ti attira qualcosa di più opulento e rustico? In questo caso dai un’occhiata all’angolo boho-chic, rétro o stile casa di compagna. La scelta di un determinato stile ti aiuta a seguire un filo conduttore nell’arredamento. Non c’è però nulla di male nel combinare elementi di stili diversi, a condizione che abbiano qualcosa in comune.

3. Ora si dipinge: scegli il tuo colore

Determinati stili di arredamento presentano già dei colori tipici. Lo stile scandinavo, ad esempio, è caratterizzato da tonalità chiare e delicate. In questo caso giocano un ruolo importante soprattutto il bianco, il beige, il grigio o il rosato. Scegliere i colori giusti diventa dunque più facile. Osserva però la tua stanza con attenzione. È grande o piccola? Quali pareti sono adatte a essere messe in risalto? E come puoi riprendere il colore delle pareti nell’arredamento?

Il nostro consiglio: definisci una palette che comprenda da tre a sei colori che si abbinino bene tra loro e che vorresti utilizzare. Scegli dunque tre tonalità che diventeranno i tuoi colori principali. Li utilizzerai per la scelta dei mobili, dei colori delle pareti e degli articoli tessili. Gli altri colori possono essere utilizzati per creare degli accenti. Verranno impiegati per catturare lo sguardo (ad es. per singoli cuscini o piccoli accessori).

Arredare il soggiorno: come renderlo accogliente

4. Must-have per il soggiorno: il divano

Un soggiorno senza divano è difficile da immaginare. Il divano rappresenta il mobile centrale di qualsiasi soggiorno e dovrebbe essere uno dei primi elementi che scegli. Le possibilità sono numerosissime. Due divani posizionati uno di fronte all’altro, ad esempio, invitano a trascorrere piacevoli serate in compagnia degli amici. Altri preferiscono un grande divano per rilassarsi. Un’altra opzione classica è quella di combinare un divano a due o tre posti con un paio di poltrone che creano un gruppo. Ovviamente, l’alternativa giusta per te dipende, da un lato, dalla stanza (è grande o piccola, sinuosa o rettangolare?) e, dall’altro, da te e dalle persone che trascorrono il tempo in soggiorno. Alla sera ti piace guardare la televisione e vorresti farlo stendendoti sul divano per rilassarti? In tal caso, il tuo divano deve essere abbastanza grande e comodo. Se invece vi sedete sempre insieme al tavolo da pranzo e utilizzate raramente il divano, allora potete sceglierne uno un po’ più discreto e lasciare spazio per altri mobili.

Il nostro consiglio: qualunque sia il divano che sceglierai, prima provalo e assicurati che sia comodo come vuoi tu. È inutile avere un divano di tendenza ma così scomodo che nessuno vuole sedervisi. Assicurati inoltre che la tua scelta sia in linea con i colori e lo stile che hai definito. Ad esempio, deve stare bene con i colori della parete davanti a cui è posizionato (tono su tono o a contrasto).

5. Un tocco di atmosfera: la giusta illuminazione

Non importa quanta cura e attenzione per i dettagli hai messo nell’arredare il tuo confortevole soggiorno: è la luce che dona alla stanza un’atmosfera speciale. Puoi attenerti alle seguenti regole generali per disporre la tua illuminazione in maniera ottimale:

  • Distribuisci le tue fonti di luce in maniera uniforme su tre livelli, ad es. una plafoniera, delle lampade da terra e illuminazione a pavimento.
  • Per una stanza di medie dimensioni prevedi almeno tre luci, se possibile anche di più, e circa 100 lumen al metro quadrato (lumen = quantità di luce, solitamente il valore dei lumen viene indicato sulla confezione delle lampadine).
  • Scegli una buona combinazione di luce diretta e indiretta, che puoi accendere insieme o singolarmente a seconda delle esigenze.

Per scoprire come illuminare in maniera ottimale la tua casa, leggi il nostro articolo sul tema dell’illuminazione per il tuo appartamento.

Arredare il soggiorno: come renderlo accogliente

6. La ciliegina sulla torta: decorazione e articoli tessili

Quando finalmente il colore delle pareti è asciutto e tutti i mobili sono posizionati al posto giusto, puoi decorare il tuo soggiorno. Anche in questo caso devi sempre fare attenzione alle dimensioni della stanza e alla superficie di cui disponi. Non sovraccaricare gli scaffali e i davanzali; ricorda che «less is more».

Non posizionare gli elementi decorativi da soli, ma raggruppali in numero dispari, per un effetto raffinato e moderno.

I tessuti creano un’atmosfera accogliente, mentre le coperte e i cuscini sul divano invitano a mettersi comodi. Grazie alle tende, le tue finestre si presentano in veste elegante, mentre i tappeti danno struttura e separano le diverse zone del tuo soggiorno.

Il nostro consiglio: anche nella scelta delle decorazioni dovresti attenerti al design e allo stile del tuo soggiorno. Non ricercare però la perfezione, altrimenti la tua casa potrebbe assomigliare a un mobilificio. I bei ricordi personali rendono la stanza casa tua e le piccole deviazioni di stile donano una nota interessante, catturando lo sguardo.

7. Via il piccolo schermo? Soggiorno senza TV

Era una cosa quasi inimmaginabile fino a pochi anni fa, ma oggi sempre più persone decidono di non tenere più il televisore in soggiorno. In fin dei conti, serie, film e TV si possono guardare tranquillamente anche sul tablet o sul telefono. Perché «rovinare» dunque una casa ben arredata con una grande scatola nera?

In effetti, rinunciando alla TV in soggiorno si aprono molte nuove possibilità di arredamento. Innanzitutto, il divano non deve più essere per forza orientato verso il televisore. Magari hai una grande vetrata con una bella vista? Perché non orientarlo allora verso la finestra?

Oppure puoi posizionare il divano, le sedie e la poltrona in una sorta di cerchio, in modo da creare un invitante circolo in cui trascorrere il tempo insieme. Lo spazio sulla credenza che rimane libero può essere utilizzato per posizionare graziose decorazioni. In alternativa, puoi utilizzare lo spazio ora sgombro per allestire una piccola biblioteca: una bella libreria, una comoda poltrona e un’elegante lampada da terra ti invitano a trascorrere la serata leggendo anziché davanti al televisore.

Per le famiglie con bambini piccoli, un soggiorno moderno può anche essere senza TV. Magari fa sì che le persone trascorrano più tempo a parlare tra loro anziché a guardare insieme la televisione.

Ti auguriamo buon divertimento nell’arredare il tuo soggiorno!

Potresti trovare interessanti anche i seguenti articoli sul tema dell’arredamento:

Arredare l’appartamento: consigli e suggerimenti
Arredare la camera da letto: i nostri consigli
Arredare la cucina: a cosa prestare attenzione
Arredare il bagno: i nostri 10 consigli
Arredare la camera degli ospiti: come a casa propria
Abitazioni sicure e adatte alla terza età
Arredare il primo appartamento: i nostri consigli​​​​​​​