Quali informazioni devono dare i locatari

Avete trovato l'oggetto in affitto dei vostri desideri e ora avete davanti a voi il formulario d'iscrizione. Vi chiedete qual è lo scopo di tutte queste domande?  Informatevi da noi quali informazioni dovete dare e quali domande potete ignorare.

was-muessen-mieter-von-sich-preisgeben-1.jpg

Informazioni obbligatorie

La curiosità non conosce limiti Di conseguenza spesso il catalogo delle domande nei formulari d'iscrizione per abitazioni in affitto è particolarmente ampio. Alcune di queste domande non sono permesse, altre tuttavia sono chiaramente giustificabili. Siete tenuti a fornire risposte veritiere alle seguenti domande:

  • Nome, indirizzo, data di nascita, professione, datore di lavoro
  • Svizzero/straniero (tipo di permesso)
  • Coinquilini che però non compaiono come parte nel contratto.
  • Tipo di utilizzo dell'abitazione
  • Reddito in categorie di stipendio
  • Interesse a contratti di subaffitto
  • Domanda sui procedimenti esecutivi negli ultimi due anni
  • Animali domestici
  • Automobile (quantità)
  • Domanda se il tuo rapporto di contratto è stato disdetto dal locatore e motivo della disdetta
  • Causa particolare di rumore

Domande alle quali non dovete rispondere

Le persone interessate all'affitto di un'abitazione sono sempre più spesso confrontate con domande completamente diverse rispetto a quelle elencate. E così si trovano a dover rispondere a domande sulla pianificazione familiare, su malattie croniche o sull'appartenenza ad associazioni etc., che tuttavia non sono assolutamente permesse per questioni legate alla protezione dei dati.

Sta a voi decidere: potete non rispondere a queste domande oppure potete persino rispondere a vostro vantaggio. Non dovete aspettarvi svantaggi giudiziari

perché dovete fornire risposte veritiere solo alle domande direttamente rilevanti ai fini del contratto di affitto e che nel contempo sono permesse dalla legge sulla protezione dei dati.

was-muessen-mieter-von-sich-preisgeben-2.jpg

„Suonate uno strumento“?

Suonare o ascoltare musica in un abitazione in affitto causa sempre liti tra vicini, i futuri locatori spesso si informano sull'attività musicale dei loro futuri locatari.

Se siete musicisti consigliamo tuttavia di mantenere segreta la vostra passione allorché il vostro formulario di iscrizione dovesse contenere domande riguardanti strumenti musicali. Anche di principio nelle abitazioni in affitto è permesso suonare, in alcuni casi suonare regolarmente il flauto o prendere regolarmente lezioni di violino può ridurre le vostre opportunità di poter stipulare il contratto d'affitto sperato.

Ciò che vale per un suono melodico di un flauto non vale tuttavia per strumenti rumorosi. Strumenti particolarmente rumorosi come la batteria in alcuni casi vengono classificati nella categoria „causa particolare di rumore “ e quindi, se avete l'intenzione di battere sui tamburi a casa vostra, dovreste comunicarlo al momento dell'iscrizione.

E per finire un piccolo consiglio

L'onestà resiste più a lungo. Per le domande che non rientrano nella sfera del consentito potete rispondere tranquillamente a vostro vantaggio.