Spese accessorie, scadenze e prescrizione

Oltre ai locali abitativi, il locatario lascia al locatore anche l'utilizzo dell'infrastruttura. Secondo il diritto di locazione, le spese di utilizzo dell'infrastruttura sono comprese nel canone di locazione. Pertanto, il pagamento di un importo aggiuntivo al canone di locazione netto deve essere regolamentato da un accordo specifico.

L'accordo sulle spese accessorie deve essere sempre contenuto nel formulario principale sul quale è riportato anche il canone di locazione concordato. Se è previsto il versamento di acconti, al momento di stipulare il contratto è bene informarsi con esattezza sulle spese accessorie effettive o chiedere al locatario precedente.

Ripartizione dettagliata

Sul computo delle spese accessorie, il locatore deve ripartire dettagliatamente le singole voci e indicarle con la stessa denominazione utilizzata nel contratto di locazione. Inoltre, dal computo deve risultare chiara la ripartizione di tutte le spese accessorie fra i singoli locatori. Se un computo non è chiaro, è bene non pagare, ma richiedere delucidazioni mediante lettera raccomandata.

Termini di computo

Spesso, scritto in piccolo nel contratto di locazione è contenuta un'indicazione dei tempi entro i quali il locatore deve computare le spese accessorie. Tuttavia, nella maggior parte dei casi si tratta di una disposizione d'ordine e non di una disposizione legalmente vincolante. Questo significa che il locatario è tenuto al pagamento delle spese accessorie anche in caso di superamento del termine da parte del locatore.

In alcuni formulari di contratto di locazione può tuttavia essere espressamente indicato che il pagamento delle spese accessorie non è più dovuto se il computo non viene presentato entro un determinato termine. In questo caso, il locatario non è effettivamente più tenuto a saldare eventuali fatture pervenute più tardi.

Prescrizione delle spese accessorie

Secondo la legge, le spese accessorie cadono in prescrizione dopo cinque anni dal termine del rispettivo periodo di computo o cinque anni dopo che il locatario ha lasciato l'appartamento.

Tuttavia, è bene fare attenzione: se il locatore intenta una causa per far valere una richiesta di pagamento di spese accessorie cadute in prescrizione, è necessario citare espressamente la prescrizione davanti al tribunale o presso l'autorità di conciliazione in materia di locazione. In caso contrario, si rischia di essere condannati al pagamento nonostante la prescrizione.